giovedì 31 marzo 2016

Charlize Theron: "Fare la cattiva mi fa sentire libera"

Charlize Theron incanta Milano alla presentazione del film "Il Cacciatore e la Regina dei Ghiacci - La storia prima di Biancaneve", in cui è per la seconda volta la perfida regina Ravenna. "Interpretare il malvagio è il sogno di ogni attrice. Mi dà un grande senso di libertà", ha detto la diva, che recita con Chris Hemsworth, Emily Blunt e Jessica Chastain. La pellicola, prequel di "Biancaneve e il cacciatore", sarà nelle sale italiane dal 6 aprile.

"Interpretare i ruoli di cattiva è divertentissimo, il fatto che mi sia stato offerto questo sequel è stato molto eccitante e sarà l'ultima volta che interpreterò un personaggio così grande e per ben due volte". Lo ha detto Charlize Theron alla presentazione milanese del film "Il Cacciatore e la Regina dei Ghiacci - La storia prima di Biancaneve", di Cedric Nicolas-Troyan, in cui è la perfida regina Ravenna. "Ho voluto ribaltare la sua immagine, renderla moderna e farla sembrare vera. Abbiamo elaborato quindi questa regina bionda e con la carnagione chiara, è stato un rischio", ha raccontato la Theron, descrivendo il suo personaggio.

"E' stato difficile indossare i costumi del film, erano pesantissimi e dopo otto ore sul set non riuscivo più a respirare", ha svelato l'attrice sudafricana, che si è poi soffermata sulla questione di genere che sta animando il dibattito a Hollywood ormai da tempo.

"Deve esserci equilibrio nel raccontare le donne, che sono sempre rappresentate al cinema solo come ottime madri o ottime prostituite, ma ci sono mille altri aspetti da esplorare. - ha spiegato Charlize Theron - Sono una femminista che ama gli uomini e celebra gli uomini e ritiene che le donne abbiamo potere solo grazie alla loro capacità di raffrontassi e interagire con gli uomini. E' importante ci siano storie senza principe azzurro". E ancora: "Non credo che femminismo significhi odiare gli uomini: noi parliamo di eguaglianza e voglia di essere rappresentate in modo equo e onesto".

Sui prossimi ruoli, la Theron non si è sbilanciata: "Quello che mi muove è il desiderio di essere una narratrice. Non penso a personaggi buoni o cattivi a priori, l'elemento importante come attore e quello che mi fa avere paura è: sono in grado di andare su uno schermo e dire la verità? Penso solo alla mia capacità di dire la verità".